Pomodorini ripieni di riso

Svuota dei pomodori abbastanza maturi e di dimensioni simili. Taglia la calotta raso raso all’inizio del pomodoro in modo tale poi da poterla riposizionare come coperchio sul pomodoro durante la cottura ed evitare che il ripieno si asciughi troppo ed il riso non arrivi alla giusta cottura. Svuota interamente il pomodoro della sua polpa facendo attenzione a recuperare anche la parte liquida del pomodoro durante questa fase di lavorazione. Consiglio di farlo sopra un’insalatiera in modo tale da recuperare tutto, sia la parte liquida che non. La parte del pomodoro che risulta solida e compatta va poi recuperata e tritata finemente al coltello. Mescola nuovamente tale trito nell’insalatiera insieme alla parte liquida precedentemente conservata. Trita 1 spicchio di aglio (privato dell’anima) e qualche foglia di basilico. Mescola insieme al pomodoro tritato. Il composto di pomodoro, aglio e basilico va poi mescolato con riso (1,5 cucchiaini di riso per ogni pomodoro di grandezza media- il riso non va cotto prima, scegli un riso per risotto con un tempo di cottura non superiore a 25-30’), sale e poco olio extravergine di oliva.

Riempi i pomodori con il composto preparato facendo attenzione a mescolare continuamente il pomodoro con il riso onde evitare di prendere solo liquido per i primi pomodori e troppo riso per gli ultimi. Fai attenzione a coprire bene il riso con la parte liquida del pomodoro in modo tale che durante la cottura in forno il riso arrivi a giusta cottura senza rimanere duro. Una volta riempiti i pomodori, posiziona nuovamente la parte sopra tagliata che fungerà da coperchio durante la cottura. Posiziona poi i pomodori su una teglia con cartaforno.

A parte prepara le patate da cuocere insieme ai pomodori. Devono essere patate a pasta gialla. Sbuccia e taglia le patate a mezzaluna cercando di fare pezzi di grandezza uguale l’una all’altra per permettere una cottura omogenea. Quindi mettile in una terrina con acqua fredda per qualche minuto in modo tale che rilascino l’amido: in tal modo la cottura le renderà più croccanti. Scola le patate dall’acqua e asciugale accuratamente con un canovaccio. Tale operazione è importante. La patata deve essere molto asciutta prima di essere inserita in forno, se ci sono residui di acqua potrebbe bloccarsi la cottura e la patata rimanere cruda. Dopo aver eliminato residui di acqua, mescola le patate con extravergine di oliva e sale. Fai in modo che l’olio aderisca bene su tutta la superficie della patata. Quindi adagia le patate tra un pomodoro e l’altro. In tal modo le patate prenderanno il sapore del pomodoro.

Irrora leggermente con olio extravergine di oliva i pomodori adagiati sulla teglia. Fai cuocere in forno a 175° per parecchio tempo; un’ora e mezza o più dipende dal fuoco. Le patate devono risultare cotte ed il riso all’interno del pomodoro anche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: